Congelatore, come usarlo per risparmiare.

Il congelatore è tra gli elettrodomestici più utili e usati da ogni persona. Ci permette di congelare i cibi per garantirne una corretta conservazione e per poterli consumare in un secondo momento, così da evitare sprechi.

Di congelatori ce ne sono diversi tipi (approfondisci qui), quelli combinati col frigo, quelli verticali o a cassetti, quelli piccoli o quelli a pozzetto, ideali per chi fa tante scorte. Per un corretto utilizzo è importantissimo pulire il freezer con una certa continuità così da ridurre il consumo in bolletta, favorire l’igiene dei cibi congelati e avere il massimo dello spazio.

Vediamo in seguito come utilizzare il congelatore nel modo più funzionale adottando piccoli accorgimenti in grado di garantirci una conservazione e un riciclo degli alimenti davvero ottimale.

Teniamo presente che i cibi congelati non possono restare eternamente nel nostro freezer ma devono essere consumati entro un certo periodo, di norma dai 30 giorni ai 3 mesi, proprio per questo, è bene apporre su ogni alimento un’etichetta con la data di scadenza.

Detto questo, vediamo insieme quali possono essere gli alimenti da congelare per poterli riutilizzare e non sprecarli.

Dagli scontati cubetti di ghiaccio, che comunque sono sempre utili, andiamo ai succhi di frutta: avete dei limoni che sapete di non utilizzare prossimamente?  Nessun problema, spremeteli e congelatene il succo in apposite bottigliette di vetro, averlo fatto vi risulterà davvero utile quando dovrete preparare dei cibi particolari. Se invece amate i succhi o le centrifughe di verdura o frutta non reperibile in ogni stagione, potrete realizzare e conservare delle spremute da utilizzare in ogni momento dell’anno.

Un altro liquido da poter conservare è il latte che se fresco, va bollito prima di essere congelato, e va messo in una bottiglia di vetro facendo attenzione a non riempirla completamente: questo perchè con il congelamento il latte tende ad aumentare di volume e questo potrebbe rompere il contenitore.

Altri alimenti che possono essere congelati sono il prezzemolo, il basilico, la cipolla che sono alimenti ideali per la preparazione dei soffritti; il pane, che è una vera manna dal cielo soprattutto se dimentichiamo di acquistarlo; i bianchi dell’uovo, se magari abbiamo realizzato un dolci con i soli tuorli, i salumi da non consumare singolarmente poiché perdono di sapore ma ideali per la preparazione di piatti particolari; la mozzarella, anche questa da non mangiare da sola ma da utilizzare in altre pietanze; i sughi, soprattutto se siamo soli e utilizziamo la bottiglia grande di salsa, il resto può essere accuratamente congelato in appositi vasetti, quelli dello yogurt o della marmellata sono perfetti.

Da tenere presente è il tipo di spesa che ognuno di noi fa al supermercato: se becchiamo al mercato una cassetta di verdure in offerta, ma sappiamo già che non possiamo mangiarcela tutta in un giorno, possiamo cucinarla e accuratamente congelarla. Così come la carne o il pesce: può capitare che il nostro pescivendolo o macellaio di fiducia o ancora, che un’offerta del supermercato ci invogli a comprare una considerevole quantità dell’uno o dell’altro, il congelatore ci salva da queste situazioni e ci permette di conservare questi alimenti che vanno di norma consumati entro un paio giorni. Anche i piatti pronti non vanno a finire nella spazzatura: che siano zuppe o tipi di pasta, non fa differenza, il congelatore si rivelerà un validissimo alleato anche per quest’occasione.